Come arredare un bar piccolo: i segreti salvaspazio

arredo bar piccolo

Ebbene sì: quando si arreda un locale, le dimensioni contano (eccome!). Ma niente paura, a tutto c’è una soluzione. In questo articolo ti sveliamo alcune idee salvaspazio, utilissime per arredare e far funzionare un bar di piccole dimensioni.

 

Banco bar: funzionale e poco ingombrante

Si parte sempre da lui, il re del locale: il banco bar, lo spazio dove la domanda e l’offerta si incontrano e dove avviene il cuore del servizio. Il banco bar di un locale deve essere studiato per essere funzionale (ne abbiamo parlato in questo articolo) ma, nel caso di un bar piccolo, deve anche lasciare sufficiente spazio di manovra sia per il personale che per i clienti.

Partiamo dalle misure standard. A norma di legge, il banco bar ha un’altezza da terra tra i 105 e i 115 cm. Questo significa che, per il retrobanco, va calcolata un’altezza di circa 90 cm per operare in libertà.

Ferme restando queste dimensioni, possiamo scegliere il banco di un bar piccolo in modo da fargli occupare meno spazio possibile (senza rinunciare ad elementi fondamentali come l’attrezzatura professionale e la vetrina). Se il locale bar è di forma quadrata, ad esempio, sarà meglio optare per un banco bar curvo su due lati, che andrà a delimitare un’area di lavoro più ampia per il personale e consente comunque di sfruttare entrambi i lati per la sosta e il servizio dei clienti.

Un’altra possibilità è quella di prevedere un banco bar che occupi per intero un lato del locale, lasciando naturalmente un piccolo passaggio laterale per le operazioni del personale. Questa è stata la soluzione che abbiamo adottato nell’allestimento del bar pasticceria visibile nelle foto qui in basso.

 

 

Per un bar piccolo, è’ possibile naturalmente valutare anche un banco bar completamente su misura: si tratta anzi della scelta più strategica perché permette di ottenere il banco perfetto per il tuo locale. Un consulente specializzato in arredo bar può aiutarti in questo senso.

 

Attenzione a tavolini e sedute

Se lo spazio è poco, è ancora più importante ottimizzare la disposizione di tavoli e sedie. L’obiettivo è di mettere a disposizione quante più possibili aree per il consumo senza però minare il comfort dei clienti (ricordiamoci che a nessuno piace la vicinanza forzata con un estraneo!).

Alcune idee?

 

Sgabelli, sgabelli, sgabelli!

Gli sgabelli sono un elemento davvero prezioso in un locale di pochi metri quadri. Occupano meno spazio di una sedia e si possono posizionare non solo di fronte al banco, ma anche attorno a tavoli rialzati lunghi e stretti, meno ingombranti di un classico tavolino tondo o quadrato. Si tratta inoltre di elementi d’arredo molto versatili, disponibili in moltissime variabili e stili, che donano immediatamente un tocco di personalità al locale che arredano.

 

Mensole a muro con sgabelli

Le mensole a muro possono funzionare molto bene in un locale dove le soste sono veloci e l’ambiente è informale. Una delle pareti può essere occupata da questo tipo di tavolo sospeso, tipicamente di circa 30 centimetri di larghezza, a cui se possibile accosteremo degli sgabelli. Particolarmente interessante è applicare questa soluzione alla vetrina, offrendo ai clienti la vista sull’esterno, un po’ in stile bistrot parigino.

 

Tavoli senza seduta

Sempre in caso di bar a permanenza breve – locali da colazione veloce e snack bar, ad esempio – si può pensare a tavoli privi di seduta. Il modello più utilizzato è quello dei tavoli circolari, di circa 40 cm di diametro, ma anche in questo caso le soluzioni sono molteplici.

 

Un tocco di magia con la decorazione

Se è vero che non possiamo ampliare per magia le dimensioni del locale, è anche vero che possiamo utilizzare alcuni trucchetti per far sembrare il bar più grande e arioso. Eccone alcuni!

 

Prima di tutto, la luce

Il vero nemico di un locale piccolo è il buio. Se il bar ha a disposizione una buona fonte di luce naturale (ad esempio, una grande vetrina) si parte già bene; in ogni caso, il posizionamento strategico dell’illuminazione artificiale sarà fondamentale. La luce ha infatti un effetto visivo di dilatazione, senza parlare del contributo che ha nel costruire il mood e l’atmosfera del locale.

 

I colori che dilatano

In un bar piccolo sono assolutamente vietati i colori scuri diffusi. Privilegiate quindi il bianco e le tinte pastello più chiare sulle pareti e sui mobili, utilizzando al massimo un colore vivace (o più scuro) per dare profondità alla parete di fondo dietro al bancone o per enfatizzare alcuni elementi di arredo.

 

L’illusione ottica degli specchi

Eterni alleati dell’arredo di piccoli spazi, gli specchi possono aiutare anche nell’arredo bar. Grazie alle proprietà riflettenti di questi oggetti, lo spazio viene visivamente raddoppiato. Un’ottima idea è collocare due specchi uno di fronte all’altro per moltiplicare l’effetto, o posizionarne uno di fianco alla fonte di luce naturale per amplificarla.

 

La giusta attrezzatura professionale

Il mercato offre un’ampia gomma di attrezzature per la ristorazione in grado di coniugare prestazioni, versatilità e qualità… e ridotto utilizzo dello spazio! E’ importante però affidarsi ad un professionista competente, che conosca davvero le caratteristiche dei prodotti che andrai a inserire nel tuo locale.

Noi di Emmegi siamo convinti che il cuore della nostra professionalità (fornitura di arredi e attrezzature per la ristorazione professionale) stia nella capacità di ascoltare davvero i nostri clienti e capirne le esigenze, che sono sempre uniche e particolari, per poi proporre  i prodotti e le idee giuste, quelli che risolvono i problemi… e non ne creano altri! 

Se stai cercando un fornitore così, contattaci per una consulenza: siamo a tua disposizione.

 

forno bar piccolo
Un esempio di forno compatto, adatto anche per i piccoli spazi!

 

CHIAMA ORA